La prima domanda è facile, come vi è venuto in mente il nome 1099 e potete dirci il suo significato?

1099 - Grazie per l'interesse. Decidere il nome di un gruppo può essere piuttosto irritante. In breve, il numero è venuto fuori da un libro che uno di noi stava leggendo. Riguarda l'anno 1099 (e anche ciò che successe prima e dopo quell'anno) ma quello che successe realmente non è troppo importante. Abbiamo pensato che un numero sarebbe stato un buon nome e chiunque può pronunciarlo in base alla propria lingua.

Il vostro primo album Machine! Fire! Ghost! è uscito nel 2007, ma sicuramente voi siete nel giro da molto prima. Potete dirci come ci si sente ad essere in giro per cosi tanto tempo, fuori dal circuito mainstream?

1099 - Abbiamo iniziato a fare musica insieme 15 anni fa ma non è quello che facciamo per vivere. Ognuno di noi ha il proprio lavoro di conseguenza non ci siamo sentiti inclusi o interessanti verso l'industria musicale mainstream. La nostra ambizione non va oltre al creare musica, suonarla, sperimentare suoni e migliorarci. Tutto riguardo il prodotto finale, i suoni e le melodie.
Per questo abbiamo ricevuto un ottimo apprezzamento da tutto il mondo (grazie a internet!) e questa è già una grande soddisfazione.

Il vostro terzo album è uno dei miei preferiti. Credo che The Grand Design sia una delle canzoni migliore che io abbia mai ascoltato. Potete dirci se c'è mai stato un momento in cui avete pensato "Ok non possiamo fare meglio di così" e, se non lo avete mai pensato, come fate a trovare ispirazione per fare canzoni sempre nuove e fresche?

 

1099 - Grazie! La parte A del nostro disco omonino è diviso in due tracce ma è in realtà un unico brano lungo ed è stato il punto d'inizio per il processo di realizzazione del disco intero. Abbiamo lavorato insieme durante le prove per molte ore mettendo tutto quanto insieme. Sentivamo di stare facendo qualcosa di importante, che eravamo nella giusta direzione. Ma non possiamo mai dire che non potremmo fare di meglio, a quel punto potremmo anche smettere!L'obiettivo dovrebbe essere sempre quello di creare qualcosa di migliore, più figo, più bello, più brutto, più strano, più orecchiabile rispetto a tutto ciò che hai fatto in passato. Questa è l'anima dell'ispirazione.

China, 2017 

Come avete deciso di dare vita al gruppo? Vi conoscevate da prima o avevate progetti insieme in passato?

1099 - Alcuni di noi andavano a scuola insieme e suonavano in altri gruppi insieme. Abbiamo trovato un interesse comune nel post-rock all'inizio del 2000 e abbiamo capito che ci piaceva lavorare così e fare questo tipo di musica.

-Essendo un gruppo formato da 5 persone, come riuscite a conciliare le vostre differenze artistiche? Oppure siete sulla stessa lunghezza d'onda quando componete un nuovo brano?

1099 - Non abbiamo veramente tante differenze artistiche. Raramente discutiamo per quanto riguarda il processo di song-writing o per quanto riguarda gli arrangiamenti o la produzione. Ormai sappiamo qual è il "sound del gruppo" e ci supportiamo a vicenda con le nostre idee.
 

Sappiamo che state lavorando al vostro quinto album in studio, potreste dirci se avete un approccio differente rispetto al passato o magari, avete trovato uno standard compositivo?

1099 - BLINDPASSASJER - 2018

Inizialmente avevamo iniziato a lavorare ad un progetto che è stato posticipato, creando canzoni malinconiche e melodiche. Ci è piaciuta la direzione che stavamo prendendo e abbiamo continuato a provare e scrivere fino a quando abbiamo raggiunto più di 70 minuti di musica, ancorati allo stesso mood e alla stessa atmosfera. Di solito, uno di noi porta delle idee per dei riff, passaggi o melodie da provare, e a volte ci mandiamo delle demo con del lavoro quasi finito da ascoltare insieme e su cui lavorare.


Poi suoniamo queste demo insieme, le sistemiamo e le arrangiamo e di solito siamo d'accordo quando siamo soddisfatti del lavoro finale.
Ogni traccia dell'album è stata registrata prima come live demo, per avere il giusto tempo, durata e l'energia che volevamo. Poi ogni cosa è stata ri-registrata in studio e abbiamo aggiunto ulteriori strati di altri strumenti in alcune sezioni. Lo studio aveva sia un Minimoog che un Mellotron in prestito e abbiamo capito subito che dovevamo utilizzarli sia per le melodie che per dei landscapes sonori. In aggiunta al sassofono in due tracce, che lavora sempre bene con le chitarre, e una steel guitar su tre tracce, per un magnifico feeling malinconico.
La persona accreditata al songwriting di solito produce la propria canzone in studio utilizzando gli strumenti e landscapes sonori, avendo un pò di voce in capitolo per quanto riguarda il mixaggio. Ma di solito siamo sempre d'accordo su tutto, basta che serva a rendere il brano migliore.

 

Vi sentite più a vostro agio quando siete in studio o quando suonate live? E se vi sentite a vostro agio in entrambe le situazioni, quando non vi sentite a vostro agio in generale? e come la affrontate? 

1099 - Noi amiamo registrare in studio, e amiamo suonare dal vivo. L'anno scorso abbiamo fatto un tour di due settimane in Cina, ed è stato fantastico. 
Ma lavorare in studio e suonare dal vivo sono due bestie diverse, ma fare musica è sempre una bella situazione in cui essere. 
La parte meno confortevole di solito è parlare della nostra musica, il che è strano. Speriamo che questa intervista invece sia ok.

 

China, 2017 

1099 - Il termine post-rock è diventato un termine con un significato molto più ampio e di solito significa qualsiasi tipo di musica strumentale e una struttura non convenzionale. Molte band suonano uguali, e altre suonano come qualcosa di totalmente differente. Molte di loro sono noiose e molte altre sono magnifiche.
La maggior parte dei gruppi post-rock comincia probabilmente allo stesso modo all'inizio, essendo un mix tra i Godspeed, Mogwai, Do Make Say Think e i Tortoise. Il che è un ottimo punto di partenza, veramente. 
Ma bisogna sempre fare la musica che piace, bisogna suonare quello che si vuole sentire e bisogna sempre creare altra musica. Ma se tu avessi la chiave per essere originale, saresti un genio musicale. 

Siamo veramente contenti e grati ai 1099 per aver accettato la nostra intervista. Grazie ancora per il vostro tempo e vi auguriamo un buon lavoro e tanta fortuna con la vostra musica!

Nell'ultimo decennio abbiamo assistito a una crescita esponenziale di gruppi Post-Rock provenienti da tutto il mondo. Voi pensate ci sia il rischio che tutti suonino simili a gli altri?
E voi quale pensate sia la chiave per essere sempre originali?

Nordsind - Tankerejse.mp3Artist Name
00:00 / 07:01

© VastoProduction 2014